Martina Piemonte e il Napoli, destini incrociati.

A luglio, dopo la salvezza raggiunta solo all’ultima giornata, i dirigenti del Napoli vogliono sfruttare il mercato estivo per alzare il livello tecnico della rosa. Il direttore generale Nicola Crisano ha in mente svariate calciatrici, ma in cima alla lista c’è un nome in particolare, ossia quello di Martina Piemonte, attaccante classe 1997 in forza alla Fiorentina.
Nonostante il lungo corteggiamento, però, Piemonte decide di rimanere in riva all’Arno per giocarsi le sue carte in maglia viola.

Ad inizio stagione la decisione della giovane attaccante sembra più che azzeccata a giudicare dall’ottimo precampionato condito da un gol di pregevole fattura. Il campionato, invece, inizia e lei colleziona a malapena 5 minuti in campo nella sconfitta contro il Sassuolo e poi una panchina contro la Juventus.

Il rigore sbagliato ed il periodo nero di Martina Piemonte

L’occasione per ribaltare le cose arriva subito alla terza giornata quando si gioca Napoli-Fiorentina e Martina si trova ad affrontare proprio la squadra che a lungo aveva provato a portarla in Campania. Coach Panico decide di concederle un maggiore minutaggio facendola entrare in campo all’inizio del secondo tempo. Il Napoli passa in vantaggio e solo nei minuti finali la squadra viola ha l’occasione di pareggiare su rigore. Sul dischetto si presenta proprio Martina che però centra il palo e così Napoli-Fiorentina termina 1-0. Da quella partita comincia il periodo nero per la giovane attaccante che colleziona panchine su panchine per un totale di appena 55 minuti giocati dopo ben 9 giornate.

Goldoni Piemonte
Photo credit: @Eleonora_Goldoni on IG

L’unica gioia stagionale arriva in Coppa Italia in cui segna uno dei due goal che regalano la vittoria alla squadra viola. Così ora Piemonte si trova di nuovo a dover trascorrere la pausa del campionato lontano dalla maglia azzurra che ormai in nazionale maggiore non indossa più dal 2019. Un’infinità di tempo se si pensa che il cammino azzurro di Martina era iniziato nel migliore dei modi, ossia stabilendo il record per l’esordio più giovane di sempre. Martina, infatti, aveva debuttato in nazionale maggiore nel 2014, a soli 16 anni, rilevando proprio la sua attuale coach Patrizia Panico.

E quelle voci da Napoli…

Nonostante il ruolo in comune, però, a quanto pare tra le due non è scattato il giusto feeling e con il mercato invernale che si avvicina aumentano le voci su un possibile addio di Piemonte già a gennaio. Il Napoli nel frattempo ha cambiato dg, ma un talento così in attacco farebbe comodo alle partenopee. Le strade di Martina e della società campana si incroceranno nuovamente?

di Giada Gorlato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...