ICF – Napoli, l’impresa salvezza in quattro tappe

Ore 14,30 del 22 maggio 2021. Il verdetto è chiaro: il Napoli Femminile pareggia con la Roma per 2-2 e resta in Serie A. Retrocede il San Marino, sconfitto dalla Fiorentina 1-2, quando solo una vittoria avrebbe potuto mantenere in A le titane.

Una cavalcata, quella compiuta dal Napoli, che ha tutti i tratti di un’impresa. Da libro, o quasi. Sì, perché le azzurre sono state in fondo alla classifica per tutto il girone d’andata. E la salvezza sembrava un miraggio. Ma con gli arrivi del dg Crisano e di Mister Pistolesi, assieme ad un gruppo che andava sempre di più a fondersi, il difficile compito è riuscito.

TAPPA UNO – MISTER

14 dicembre 2020. La prima tappa verso la salvezza. Il Napoli ha un solo punto e, dopo dieci giornate, sceglie di esonerare Geppino Marino per fare posto in panchina ad Alessandro Pistolesi – scelta arrivata dalle menti del presidente Carlino, del ds D’Ingeo (che andrà via di lì a poco) e del dg Crisano. Il tecnico toscano di miracoli se ne intende: ne ha fatti tanti alla guida dell’Empoli. E ha l’obiettivo di ripetersi anche a Napoli.

TAPPA DUE – VITTORIA

Anche approfittando della pausa invernale, la squadra comincia ad ingranare. E alla dodicesima giornata arriva la prima vittoria: 1-0 contro la Pink Bari (gol di Popadinova) e festa grande. Perché quei tre punti sono una liberazione. Una chiamata – l’ultima – per dire “ci siamo anche noi”. E la conferma arriva: alla 15esima le partenopee pareggiano con l’Inter, alla 16esima battono la Florentia e alla 17esima fermano l’Empoli sul pari.

TAPPA TRE – SCONTRO SALVEZZA

Balzo in avanti al mese di maggio. Ora a Napoli parlare di salvezza non è più utopia. Fondamentale è lo scontro salvezza contro il San Marino, atteso e preparato con cura. I risultati di questa attenzione si vedono presto: al terzo minuto le azzurre sono già in vantaggio. Il raddoppio arriva al 74′, poi il Napoli dilaga: il match si conclude sul 5-0. E ora la permanenza in A è vicina.

TAPPA QUATTRO – THE LAST DANCE

The last dance, l’ultimo ballo. Le partenopee ci arrivano con un punto di vantaggio sul San Marino. Ma l’avversaria (la Roma) passa subito in vantaggio: il rischio è forte, perché se le titane dovessero segnare, salvarsi sarebbe difficile. Così non è: la Fiorentina (rivale delle titane) fa due gol in due minuti e decide il futuro delle contendenti alla salvezza: ali tarpate per il San Marino, condannato; ali spiegate per il Napoli, che riesce nell’impresa.

di Luca Bendoni

Photo credit: Napoli Femminile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...