ICF – “Focus su…” Vasseur: tra l’addio al Lione ed un probabile futuro bianconero

La storia d’amore tra JeanLuc Vasseur ed il Lione si è da poco risolta consensualmente. Fatale a Vasseur è stata la sconfitta delle Francesi in Champions League per mano proprio delle connazionali del PSG. Quello di Vasseur e del Lione è stato un legame durato 1 e mezzo; iniziato nella stagione 2019-2020 e che ha portato, proprio in quella stagione, 4 straordinari trofei. Jean-Luc, infatti, si era subito trovato a suo agio ed è riuscito, al primo colpo, a portarsi a casa campionato nazionale, coppa nazionale, supercoppa nazionale e la Champions League, vinta contro il Wolfsburg per 3-1, il 30 agosto allo stadio Anoeta di San Sebastian.

Jean-Luc Vasseur nasce a Poissy, una cittadina dell’Ile-de-France, appena fuori Parigi il primo gennaio 1969. Inizia presto a giocare a calcio, ed a 17 anni fa già parte della prima squadra del PSG, dove gioca come centrocampista difensivo. Legame con la società parigina che dura fino al 1992; Vasseur, infatti poi si sposta al Rennes fino al 1995, dove gioca con regolarità, collezionando 86 partite e segnando due gol. Questo rappresenta il punto più alto della carriera da giocatore dell’ex tecnico del Lione; poi infatti giocherà poche partite nelle sue esperienze con il Saint-Etienne, il Creteil, e la RC France. Nel 2001 chiude ufficialmente la sua carriera da calciatore con lo Aubervilliers.

Vasseur da giocatore con la maglia del Rennes

Nel 2001, dopo aver conseguito il patentino ed aver svolto una stage alla Real Sociedad, inizia la sua carriera da allenatore al PSG, rimanendo 10 anni nel settore giovanile dei capitolini. Nel 2011 arriva la grande occasione per Vasseur; bussa infatti alla sua porta il Creteil che vuole affidargli la prima squadra maschile. Vasseur accetta, ed inizia ad allenare nel calcio professionistico maschile. Nel 2013 arriva, così,la vittoria del campionato di Serie C Francese.

Vasseur sulla panchina del Creteil

Nella stagione 2014-2015 arriva la sua consacrazione come allenatore di vertice nel calcio Francese. Si trasferisce al Reims, club che militava nella Ligue 1, e debutta nel massimo campionato Francese con un pareggio per 2-2 contro proprio i campioni in carica del PSG. L’avventura con il Reims dura fino ad Aprile 2016, quando, purtroppo, arriva il licenziamento per via di una classifica insufficiente.

Dopo le avventure con Paris FC e Chateauroux, è il Lione Femminile a bussare alla porta del Francese. Jean-Luc, così nel luglio del 2019 firma un contratto che lo tiene legato alla società fino al 2022. Dopo un primo anno ricco di successi, ora il Lione stava un pochino arrancando in campionato, dietro al PSG di una sola lunghezza. Fatale il k.o. in Champions League per mano proprio delle Parigine. E proprio dal Lione potrebbe arrivare la prossima guida tecnica della Juventus Women. Jean-Luc, fresco di risoluzione consensuale, tra le proprie ambizioni avrebbe quella di allenare la squadra bianconera. Rita Guarino, che ha di recente rinnovato il proprio contratto con la Juve, potrebbe però lasciare per un posto ancora più ambizioso: quello della Nazionale italiana.

Di Matteo Cassina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...